My Magcon experience

Non avrei mai potuto cominciare questo post senza questo video, voglio che lo vedano tutti!

Perdonatemi, vi avevo detto che ieri avrei postato un nuovo outfit, ma negli ultimi due giorni la mia vita da fangirl mi ha preso più della mia vita reale (chiunque mi segua su snapchat lo sa) e niente più che raccontarvi quest’esperienza mi renderebbe felice.

8 Giungo 2016: fuori dall’hotel

E’ cominciato tutto Mercoledì, ero ancora a scuola e durante l’intervallo mi ha chiamata una mia amica “Bibi, sono in Piazza della Repubblica, chi c’è di famoso? Ho visto dei ragazzi scendere da un autobus e ci sono delle ragazze sotto l’hotel, chi sono?” Le ho spiegato che si trattava dei Magcon Boys, ma in ogni caso non aveva idea di chi fossero. Dopo quella chiamata sono entrata nel panico più totale, pensavo che sarebbero arrivati Giovedì, mi affretto a chiamare la mia #StalkingSquad per Cameron e via. Siamo andate verso l’hotel e la situazione era abbastanza tranquilla, saremo state una settantina di persone. Abbiamo visto passare Blake Gray, con suo fratello Austin e Hunter Rowland con i fratellini. Ma noi aspettavamo Cameron. Dopo un paio d’ore sotto il sole cocente abbiamo deciso di arrenderci. Sulla strada verso la resa, però, abbiamo trovato il ristorante in cui stavano mangiando Blake, Hunter e i rispettivi familiari. Abbiamo aspettato un po’, mi sono fatta un selfie con Blake, poi ci siamo messe a chiaccherare con suo fratello che è stato gentilissimo. Ad un certo punto alla Luna, una delle due ragazze che erano con me, è squillato il telefono, era sua madre ed è stato Austin a rispondere. Dopo quest’incontro ci siamo davvero gasate e, senza pensarci due volte, siamo tornate in hotel appena in tempo per vedere Cameron. Sulla strada verso l’hotel abbiamo anche incontrato Hunter e un selfie con lui non potevamo farcelo mancare. Cameron è stato letteralmente assalito e basta vedere la foto che gli ho fatto per capire che io sono stata una delle persone che l’ha assalito, chiunque fosse lì lo ha assalito, a dire la verità. Dopo aver visto Cameron, siamo tornate a casa contente e ancora più cariche per quello che ci avrebbe atteso il giorno dopo!

Questo slideshow richiede JavaScript.

9 Giugno 2016: fuori dall’hotel

Il giorno seguente alle 11.30 ci siamo trovate fuori dall’hotel, con la speranza che ci fosse meno gente del giorno prima: ci sbagliavamo. Le persone si sono triplicate. Appena arrivate Hunter e Blake con i rispettivi familiari sono usciti dall’hotel. Subito dopo abbiamo trovato un posto tatticissimo dal quale si vedeva da benissimo tutto. Ci siamo più o meno arrampicate su un muretto e siamo state attaccate alle sbarre. Pochissimo tempo dopo è uscito Aaron che si è seduto praticamente davanti a noi. E’ stato un po’ lì e poi l’hanno fatto uscire. Anche lui, come Cameron il giorno prima, è stato assalito. Aspettiamo un po’ e boom, compare Taylor da dentro l’hotel. Ha continuato a far le finte: usciva ed entrava dalla porta e non si capiva più niente. Peggio ancora è stato quando guardando bene dentro l’hotel abbiamo visto lo zaino rosso di Cameron. Li non ci abbiamo capito più niente. E’ uscito, seguito da Taylor. Entrambi loro si sono fermati per fare un video su snapchat e poi, ancora una volta, il delirio. Quel giorno, però, non l’abbiamo assalito, siamo rimaste nel nostro angolino, fino a che non è salito in macchina. Abbiamo rincorso la macchina e grazie a questo siamo finite sul suo snapchat che, credetemi, non è una soddisfazione da poco. Dopo averlo rivisto abbiamo deciso di andare via, stavo scendendo in metro, ad un certo punto, però, Martina, l’altra ragazza che era con me, mi ha detto di aspettare un attimo. Ha messo giù il telefono, ha guardato me e Luna e ci ha detto “Forse riusciamo ad entrare allo show”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

9 Giugno 2016: Magcon

Non ci spieghiamo bene neanche noi come sia successo, ma è successo, siamo entrate. Appena siamo entrate c’era Cameron sul palco e mi sembra quasi inutile dirlo, ma non ci abbiamo più visto. Quando è uscito di scena abbiamo provato a pensare ad un piano per riuscire ad entrare nell’area riservata a chi aveva il meet, Luna in un momento dove la sicurezza era distratta è riuscita ad entrare. Io e la Marti non capivamo più niente, così abbiamo deciso di uscire un attimo nella smoking area per riordinarci un po’ le idee. Dopo una decina di minuti passati lì non ci eravamo accorte che avessero chiuso tutte le porte, così ci siamo ritrovate Hunter davanti. Ci ha salutate e dopo averci salutate ci ha chiesto dove ci avesse già viste, noi gli abbiamo risposto che l’avevamo incontrato il giorno prima al ristorante. Dopo averci dato la conferma del ricordarsi di noi, mi ha preso la faccia tra le mani e mi ha detto che ho degli occhi bellissimi, ha fatto così anche con la Marti che però gli ha risposto dicendo che i miei occhi sono più belli e lui ha acconsentito. Gli abbiamo spiegato quanto importante per noi essere lì e gli abbiamo chiesto se potesse trovare un modo per farci fare la foto con tutti, lui ci ha risposto che a momenti sarebbe dovuto salire sul palco, ma che dopo avrebbe fatto il possibile. Stavamo per fare la foto e mi ha chiesto “Ti posso dare un bacio sulla guancia?”, dopo la foto mi ha preso le mani e mi ha abbracciata (come spero abbiate visto nel video all’inizio del post). E’ stato davvero gentilissimo. Sono rimasta allibita dalla sua dolcezza. Cioè lui ha milioni di fans, ragazze che si appostano sotto il suo hotel per vederlo anche solo di sfuggita, persone che si scrivono il suo nome sulla fronte, però nonostante questo è rimasto a parlare con noi. Ci avrebbe potute squadrare dall’alto in basso, invece ha deciso di rendere quella giornata ancora più speciale.Dopo 5 minuti è sbucata la Luna dicendoci che era riuscita a fare la foto con Aaron ma che Cameron se n’era andato. Non volevamo crederci ma 10 minuti dopo il suo annuncio l’ha annunciato anche una signora sul palco. Non c’era più motivo di stare lì, li avevamo visti tutti e io ero più che soddisfatta di aver parlato con Hunter. Mentre stavamo decidendo di andare, sono passati Aaron, Chris e Hunter. Hunter mi ha preso la mano di sfuggita e mi ha detto “I love you”. Dopodichè, un po’ deluse per Cameron, ma contente per tutto il resto siamo tornate a casa. E’ stata una giornata surreale e non ringrazierò mai abbastanza Luna e Martina di averla resa ancora più bella.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

Un bacio, Double B

146331893215427

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...